ANTISFONDELLAMENTO - Sistema C.R.M. (Composite Reinforced Mortar)


New Content


Legno


C.A.P.


Latero-Cemento

Il sistema di rinforzo FORTIUS può essere costituito da diversi elementi, quali la rete in fibra di vetro TCS GLASS MR dei sistemi CRM,  la malta B-STRUCTURA, ed i connettori (tasselli). Nello specifico, è stata studiata la risposta del sistema di rinforzo rispetto allo sfondellamento di diverse tipologie di solai con applicazione della rete di rinforzo a secco ancorata con tasselli o applicata con malta.
Le prove sono state svolte applicando un carico monotono nella direzione ortogonale al piano medio della rete. È stata valutata l’incidenza di vari fattori sulla capacità portante della rete: passo della maglia, interasse tra i connettori, tipologia di posa in opera del connettore, sovrapposizione di reti.
Sono state eseguite le seguenti prove:
Prove su supporti in legno
Dieci prove di sfondellamento su provini costituiti da due travi in legno lamellare lunghe 200 cm e con interasse 60 cm, appoggiate su due cavalletti. La rete antisfondellamento viene fissata all’intradosso delle travi con tasselli con passo 50 cm. La prova consiste nel punzonamento della rete tramite due impronte di carico con area 40x40 cm ciascuna, collegate ad un unico distributore.
Prove su supporti in calcestruzzo armato precompresso
Sei prove di sfondellamento su provini costituiti da quattro travetti prefabbricati lunghi 200 cm e con interasse 50 cm. Sopra i travetti vengono appoggiate pignatte in laterizio. La rete antisfondellamento viene fissata all’intradosso dei travetti con tasselli con passo 50 cm. La prova consiste nel punzonamento della rete tramite un’impronta di carico con area 24x35 cm.
Prova su supporti latero-cementizi
Tre prove di sfondellamento su provini costituiti da porzioni di solaio latero-cementizio (quattro travetti prefabbricati lunghi 200 cm e con interasse 50 cm con pignatte di alleggerimento e getto di completamento). La rete antisfondellamento viene applicata all’intradosso dei travetti con malta. La prova consiste nel punzonamento della rete tramite un’impronta di carico con area 24x35 cm attraverso un foro ricavato dalla rimozione di una pignatta prima dell’esecuzione del getto di completamento.

In totale sono state testate 19 configurazioni.

Massimo carico > 9 kN

Per ulteriori informazioni contattate il nostro servizio tecnico.

Iscriviti alla nostra newsletter

  Dichiaro di aver letto e preso atto dell'informativa redatta ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati 679/2016/UE e presto il consenso all'utilizzo dei miei dati personali per usufruire del servizio 'Newsletter' con le modalità descritte nella citata informativa.